Massimo Caputo

Massimo Caputo nasce il 22/02/1975 a San Pietro Vernotico (Br) e vive a Villa Baldassarri, una frazione di Guagnano (Le). Si forma frequentando il Liceo artistico di Lecce grazie all’insegnamento di docenti che scoprono in lui una profonda sensibilità all’arte e alla vita. Nel 1998 inizia con la scultura lavorando la pietra leccese, materiale duttile e facilmente disponibile a molteplici esperienze. Si rende conto però che le sculture che realizza rivelano un’impronta pittorica, evidenziata dalla continuità di linee, di pieni e di vuoti che infondono armonia. Nella vita sceglie di coltivare la propria passione esprimendosi attraverso la pittura e la scultura che conciliano la sua anima, servendosi della materia, del segno e del colore. Cerca infine di far affiorare dalla materia la complessità della psiche sviluppando contenuti assolutamente intimistici.